Blog

Ultime notizie

Grande successo oltre oceano dell'Azienda Agricola IL FICO di AGROPOLI

Incontro con la delegazione governativa Cinese dei Fichicoltori sul" Fico Bianco del Cilento dop biologico Cultivar Dottato "

L’azienda agricola Il Fico ospite a Rai Uno durante la puntata di A conti fatti

Ancora un successo per l’azienda agricola il Fico, che nel giorno 14 dicembre, è stata ospite di una puntata di “A conti fatti – La parola a voi” dedicata alle eccellenze gastronomiche italiane e in particolare al consumo di frutta secca.

I nostri prodotti sono stati descritti e presentati nel corso della puntata come esempio di qualità italiana, dando risalto in particolare ai temi della tracciabilità, della certificazione di qualità e delle produzioni biologiche.

Tutte qualità che la nostra azienda possiede e grazie alle quali è divenuta simbolo di eccellenza e rappresentante di un intero territorio, quello cilentano.

La registrazione della puntata è disponibile sul sito della rai cliccando qui.

Panettone Cilentano Sal De Riso: lì dove le due costiere si incontrano

Dal connubio di eccellenze locali nasce il Panettone Cilentano, prelibato dolce natalizio a base di Fichi Bianchi del Cilento DOP,mandorle, noci e finocchietto selvatico.

La qualità delle materie prime cilentane e la fantasia del noto maestro pasticciere Sal De Riso, per un prodotto squisito e originale che allieterà le vostre vacanze natalizie e stupirà anche i palati più fini.

Una “lievitazione naturale” quella che coinvolge il nostro fico, in una continua evoluzione di gusto e stile.

Nella vasta gamma di prodotti offerta dall’Azienda Agricola il Fico, non poteva mancare un must delle festività natalizie, il panettone, interpretato nella variante Made in Cilento.

Il panettone è disponibile in diversi formati: da 500 gr e 1 kg e – su ordinazione – fino a 5 kg.

Questo Natale festeggiatelo in nostra compagnia!

L’azienda Il Fico testimonial di qualità ad Expo

Nella settimana compresa tra il 13 e il 19 ottobre i prodotti a base di Fico Bianco del Cilento DOP saranno presenti ad Expo 2015 nell’ambito del progetto QRCode Campania Trasparente, che pone al centro dell’azione la salubrità e la qualità dei prodotti agroalimentari campani.

Presso gli spazi espositivi dell’Area Mercato di Cascina Triulza sarà possibile conoscere da vicino l’ampia gamma di prelibatezze a base di Fico Bianco del Cilento DOP, che la nostra azienda produce mediante un processo di coltivazione e lavorazione che segue i più elevati standard di qualità caratteristici di un’azienda biologica.

Nel corso della settimana, saranno previsti momenti giornalieri di degustazione e spazi dedicati dove saranno esposti al pubblico i prodotti a base di Fico Bianco del Cilento DOP garantiti dalle certificazioni di QR Code Campania.

In particolare, la nostra azienda è stata invitata a presiedere con una degustazione dei suoi prodotti in occasione della conferenza stampa per la presentazione delle attività condotte nell’ambito del Piano di Monitoraggio “Campania Trasparente”, prevista per il prossimo 19 ottobre, alle ore 12:30, nell’Area Media Centre di Expò Milano.

L’evento prevede l’intervento del Ministro della Salute on. Beatrice Lorenzìn e del Presidente della Regione Campania on. Vincenzo De Luca.

È prevista, inoltre, la partecipazione di tutte le unità operative che hanno contribuito alla realizzazione del Piano di Monitoraggio, dei docenti dei diversi Dipartimenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II di Agraria, Chimica, Geologia, Veterinaria, del CNR, dell’ ENEA, dell’ARPAC, dei Medici del I, del II Policlinico e del Pascale, degli Uffici Regionali della Presidenza, degli Assessorati all’Agricoltura, allo Sviluppo Economico ed Attività Produttive ed alla Sanità.

Il progetto QR Code Campania Trasparente nasce come intervento istituzionale, nell’ambito del Piano Campania SiCura della Regione, per supportare i prodotti del settore agro-alimentare ricadenti nel suo territorio, la cui immagine è stata fortemente compromessa dagli eventi denominati “La Terra dei Fuochi”. Il progetto, attraverso azioni mirate di marketing territoriale, ha la duplice finalità di certificare, mediante organismi accreditati, la qualità e la salubrità dei prodotti e del territorio e di comunicarla agli operatori commerciali e ai consumatori con l’obiettivo di alimentare la domanda.

Un’occasione importante per valorizzare le eccellenze produttive campane e ri-posizionarle sul mercato agro-alimentare con l’obiettivo di riaffermare la già riconosciuta salubrità tipica dei prodotti della cultura alimentare mediterranea.

Al Fico Bianco del Cilento DOP – tra gli altri – spetterà il prestigioso compito di riportare in alto l’immagine delle eccellenze agroalimentari della nostra regione.

V Simposio Internazionale sul Fico: ospiti in visita presso la nostra azienda

Nei giorni 31 agosto-3 settembre si è tenuto a Napoli il V International Symposium on Fig, organizzato dal Dipartimento di Agraria dell’Università di Napoli Federico II e dal Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Università di Palermo.

Nell’ambito di tale iniziativa scientifica di rilievo internazionale, che ha coinvolto convegnisti provenienti da tutto il mondo, è stato previsto un tour nel Cilento alla scoperta del Fico Bianco del Cilento DOP.

Nella giornata del 2 settembre l’azienda agricola Il Fico ha ospitato i convegnisti presso la propria sede. Nel corso della giornata, gli oltre 100 partecipanti, provenienti da più di 20 nazioni diverse, sono stati accompagnati in una visita alle piantagioni di fico di Capaccio. A seguire, il simposio è proseguito in azienda, dove la prof. Giudice ha dato un saluto di benvenuto ai convegnisti. Presente anche il Deputato On. Capozzolo che ha salutato gli organizzatori tra cui il prof. Caruso e il prof. Basile.

Un intero pranzo a base di Fico Bianco del Cilento DOP ha deliziato i convegnisti: protagonisti assoluti lo squisito panettone ai fichi magistralmente elaborato dal grande maestro Sal De Riso, il gelato artigianale ai fichi con Melassa, e per finire il brindisi con il Distillato Fico Ventitre e i Vaporetti, premiati con due stelle al Bellavita Award nell’edizione 2015 di Londra.

Dopo il pranzo, gli ospiti sono stati accompagnati nei laboratori e nelle serre per visionare le diverse fasi di preparazione, dalla sbucciatura dei fichi all’essiccazione al sole, praticata riponendo i fichi sbucciati e non su delle grate. Tanta la curiosità e l’entusiasmo dei partecipanti, che hanno rivolto numerose domande circa il processo di lavorazione del prelibato Fico Bianco del Cilento DOP.

Ancora un riconoscimento importante per la nostra azienda, che evidenzia l’apprezzamento da parte di un pubblico di intenditori a livello internazionale per un prodotto genuino ed eccellente, coltivato e lavorato dalla nostra azienda con maestria, passione e nel pieno rispetto delle più antiche tradizioni cilentane.

Di seguito è riportata la lettera di ringraziamento rivolta alla nostra azienda da parte degli organizzatori del simposio.

V International Symposium on Fig: la nostra azienda protagonista

Il V International Symposium on Fig, organizzato dal Dipartimento di Agraria dell’Università di Napoli Federico II e dal Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Università di Palermo, si terrà presso il Centro Congressi dell’Università di Napoli Federico II dal 31 agosto al 3 settembre 2015 con il patrocinio del ISHS e della SOI.

La coltura del fico si è diffusa nell’Italia meridionale sin dall’epoca greco-romana e in particolare nel Cilento e nella provincia di Cosenza ha trovato una sua culla di coltivazione e in tempi più recenti la protezione dei marchi DOP “Fico Bianco del Cilento” e “Fichi di Cosenza” insieme alla tradizione tramandata da generazioni di una trasformazione in fichi essiccati, ma non solo, che mantiene viva anche una specializzata industria locale.

Il programma scientifico prevede diverse sessioni relative ai vari aspetti della filiera di produzione e trasformazione del fico. Inoltre è previsto un tour nel Cilento (Campania) e un post-simposio tour nella provincia di Cosenza (Calabria) nelle relative aree di produzione DOP.

In particolare, l’azienda agricola biologica Il Fico sarà protagonista di questo importantissimo evento a livello internazionale dedicato alla coltivazione del fico.

Il giorno 2 settembre, dalle ore 11,30 alle 14, gli ospiti del simposio verranno in visita presso la nostra azienda, allo scopo di visionare da vicino le modalità di raccolta, lavorazione e confezionamento dei prodotti a base di Fico Bianco del Cilento DOP. Seguirà un pranzo a base delle nostre prelibatezze.

Le informazioni relative al V International Symposium on Fig sono disponibili sulla pagina web dedicata: http://www.soishs.org/fig.

Grande successo al Bellavita Expo per il Fico Bianco del Cilento DOP

Un successo roboante quello ottenuto dalla nostra azienda al Bellavita Expo, il più grande evento dedicato all’enogastronomia italiana nel Regno Unito.

I prodotti a base di Fico Bianco del Cilento sono stati degustati e apprezzati da una platea di oltre 7000 visitatori provenienti da tutto il mondo.

L’azienda, inoltre, ha ottenuto un importante riconoscimento al Bellavita Awards 2015 per la categorie Food con due prodotti selezionati: il Fico Ventitre, ovvero un distillato a base di Fichi Bianchi del Cilento DOP, e i Vaporetti, ovvero l’originale creazione 2015, che vede i fichi “munnati” cotti al vapore irrorati con Melassa, un filtrato cotto di Fichi Bianchi del Cilento DOP.

Questi due prodotti d’eccellenza, dopo un percorso di preselezioni e degustazioni da parte di una giuria d’eccellenza, hanno vinto due stelle con il seguente voto medio:

- Fico Ventitre: 8,14

- I Vaporetti: 8,08

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento – ha dichiarato il produttore Guido Ruocco – che arriva dopo anni di impegno, a testimonianza che il Sud d’Italia merita attenzione e spazio nei circuiti di qualità”.

Un successo che evidenzia l’apprezzamento da parte di un pubblico di intenditori a livello internazionale da parte di un prodotto che rispecchia l’autentico “Saper Fare” italiano.

L’azienda agricola Il Fico parteciperà al Bellavita Expo con i suoi prodotti d’eccellenza

19-21 Luglio 2015 Londra

Il più grande evento dedicato al Food & Wine italiano in UK

Dal 19 al 21 luglio a Londra, presso il Business Design Center, si svolgerà il Bellavita Expo, il più grande evento dedicato alla diffusione nel Regno Unito dei prodotti enogastronomici d’eccellenza Made in Italy.

Una piattaforma privilegiata di promozione dei Prodotti Italiani a livello internazionale, in un viaggio itinerante che toccherà anche altre capitali business europee e mondiali tra il 2015 e il 2020.

Solo prodotti selezionati che rispecchiano l’autentico “Saper Fare Italiano”:
dalla bottega artigianale che vuole internazionalizzarsi, tenendo fede ai metodi tradizionali di produzione, fino ai grandi Brand che sono l’icona del Made in Italy oggi nel mondo.

Tra le eccellenze gastronomiche italiane di certo non poteva mancare all’appello l’azienda agricola Il Fico, che con le sue rinomate prelibatezze a base di Fichi Bianchi del Cilento DOP selezionati, porta in alto il nome dell’Italia all’estero.

La nostra azienda accoglierà i visitatori con degustazioni dell’ampio ventaglio dei suoi prodotti: dai Cuor di fichi al Fico Crisciuto, dalla Mannola ai fichi in foglia, tanto per citarne qualche esempio.

Parteciperà, inoltre, al Bellavita Awards 2015 per la categorie Food con due prodotti selezionati: il Fico Ventitre, ovvero un distillato a base di Fichi Bianchi del Cilento DOP, e i Vaporetti, ovvero l’originale creazione 2015, che vede i fichi “munnati” cotti al vapore irrorati con Melassa, un filtrato cotto di Fichi Bianchi del Cilento DOP.

Questi due prodotti d’eccellenza saranno protagonisti di un percorso che tra preselezioni e degustazioni da parte di una giuria d’eccellenza culminerà nella premiazione finale.

I Fichi Bianchi del Cilento protagonisti all’evento Agroalimentare di Qualità

Agropoli 12-13 giugno 2015

Nei giorni 12 e 13 giugno si è svolto l’appuntamento “Agroalimentare di Qualità”, che ha avuto come cornice il Cilento, territorio che valorizza da sempre il nostro patrimonio agroalimentare, con prodotti di qualità sempre più apprezzati nel nostro Paese. L’evento, organizzato dal gruppo Pd della Camera dei Deputati, si è svolto in due giorni.

Tra gli esponenti delle eccellenze cilentane, non poteva certo mancare all’appello l’azienda agricola Il Fico, che ogni giorno – grazie alla coltivazione e alla produzione di Fichi Bianchi del Cilento DOP – lavora sodo per valorizzare il Cilento, nel pieno rispetto delle specificità del territorio e delle sue tradizioni.

La giornata di venerdì 12 è iniziata con una visita presso la nostra azienda da parte di una delegazione di parlamentari Pd, che hanno scelto di approfondire la conoscenza dei nostri prodotti a base di Fichi Bianchi del Cilento. Dopo una visita ai nostri terreni, dove crescono e vengono coltivati con cura i nostri pregiati ficheti, i parlamentari sono stati condotti lungo un percorso di simulazione del processo di trasformazione dei fichi. In particolare hanno assistito alla farcitura dei fichi in bambù, infornati e infilzati in bambù.

La visita alla nostra azienda si è conclusa con una degustazione di tutti i nostri prodotti, quali i biscotti Cuor di Fichi, la Mannola, ovvero dei dolcetti a base di fichi e mandorla, e altre gustose specialità. Alla degustazione certo non poteva mancare il panettone” Fico Crisciuto” appena sfornato, che tutti i presenti hanno apprezzato. E, dulcis in fundo, la chicca ” I Vaporetti”, fichi munnati cotti al vapore con melassa di fichi bianchi del Cilento DOP, dove si esaltano i veri ed inimitabili sapori del Cilento che sapientemente l’Azienda Agricola Il Fico custodisce. Specialità riprese dalle ricette della nonna, elaborate e rivisitate in chiave moderna e riproposte ad una clientela evoluta rispetto al passato. E chissà che le parole SPECIALITA’ e TRADIZIONE siano veramente magiche per affrontare meglio il nostro futuro.

Dopo la degustazione, presso l’hotel Savoy di Paestum, si è svolto l’incontro tra i protagonisti della filiera agroalimentare e una delegazione di parlamentari Pd.

Nella giornata di sabato 13, presso la sala Giovanni Paolo II di Piazza della Repubblica, ad Agropoli, si è svolto l’incontro pubblico “Agroalimentare di Qualità: il territorio e le sue eccellenze protagonista dello sviluppo economico. Il Cilento”, al quale hanno preso parte i Parlamentari del gruppo Pd, oltre ai rappresentanti del Partito Democratico, delle Istituzioni locali e del Governo. A concludere i lavori, l’intervento del ministro delle Politiche Agricole e Alimentari, Martina Maurizio.

Italian Quality Experience: una vetrina internazionale

L’Azienda Agricola Il Fico è stata inserita all’interno del portale Italian Quality Experience, gestito dalle Camere di Commercio.

Si tratta di una vetrina internazionale che, in occasione di Expo 2015, mira a presentare le imprese italiane a livello internazionale e a promuovere le eccellenze agroalimentari dell’Italia in tutto il mondo.

Il progetto Extreme Excellence Experience è coordinato da Unioncamere - l’Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La scheda relativa alla nostra azienda

Il Fico Bianco conquista la Cina

Grande successo per i prodotti dell’azienda agricola Il Fico in Cina. Durante il simposio e la degustazione, avvenuti presso l’Università di Agraria di Baoding il 21 marzo 2015, coltivatori, commercianti di fichi e professori esperti della materia hanno avuto modo di apprezzare le nostre prelibatezze.

L’azienda agricola Il Fico è biologica

L’azienda agricola Il Fico è stata inserita nel Sistema di Controllo per l’Agricoltura Biologica.

Si tratta di un importante riconoscimento per i prodotti a base di fico bianco che vengono coltivati e lavorati all’interno dell’azienda Il Fico, ad ulteriore garanzia e conferma di un prodotto di assoluta qualità ed eccellenza.

Il valore dei valori: il lavoro.

Il piacere di assaporare un fico impregnato degli aromi di una qualità superiore ripaga di tutte le fatiche e di tutte le attenzioni riposte nell’attesa del fatidico “momento della verità”.
Nella coltivazione, raccolta ed essiccazione dei fichi, ci sono gesti che il produttore cilentano ripete da secoli, acquisiti e interiorizzati, ma non per questo meccanici o casuali.
Ogni passo, ogni decisione segue un calendario di “riti” scanditi dalla natura e dai suoi processi. Ogni gesto è dettato da una naturale ricerca della qualità e dalla consapevolezza di fornire alle imprese artigianali del settore un ottimo prodotto.

L’Azienda Agricola Il Fico alla XVII edizione della BMTA

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si conferma un evento originale nel suo genere: sede dell’unico Salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico; luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati; opportunità di business nella suggestiva location del Museo Archeologico con il Workshop tra la domanda estera e l’offerta del turismo culturale ed archeologico.

Un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCO, UNWTO e ICCROM oltre che da circa 10.000 visitatori, 130 espositori con 25 Paesi esteri, 50 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 250 operatori dell’offerta, 100 giornalisti.
L’Azienda Agricola Il Fico sarà presente nel Salone espositivo, per vivere da protagonista quattro giorni straordinari in occasione della XVII edizione a Paestum, nell’area archeologica della città antica, nei giorni 30-31 ottobre 1-2 novembre 2014.

Azienda Agricola Il Fico e Yakult insieme nel tour estivo “Colazione & Benessere”

Si è concluso con successo il tour estivo che ha visto, fianco a fianco, l’Azienda Agricola Il Fico di Agropoli e Yakult, toccando le principali spiagge del nostro amato paese.Accanto alla più nota bevanda probiotica, i cento fortunati al giorno, hanno avuto la possibilità di gustare, a colazione, i deliziosi prodotti della nostra azienda. Biscotti e confetture per la precisione che, attraverso la loro genuinità, hanno conquistato i palati di grandi e piccini.
Un successo per noi e per il territorio, perché il Fico Bianco del Cilento D.O.P. ha saputo presentarsi sull’intero territorio nazionale con orgoglio e carattere.
Tutti i fotogrammi solo sui canali istituzionali Azienda Agricola Il Fico.
www.aziendaagricolailfico.it

Come BIO comanda

Dal 26 al 28 settembre Salerno diventa «Città del Benessere» con un evento dedicato a tutti i settori e comparti merceologici, attività, tecniche e discipline che contribuiscono al raggiungimento ed al mantenimento dello stato di benessere della persona. 
All’interno dell’evento uno spazio importante avrà «Bio & Dintorni», un quartiere di Città del Benessere dedicato all’alimentazione e all’enogastronomia di qualità. Previsti laboratori e punti di degustazione; informazioni ed approfondimenti sulle tematiche della sana e corretta alimentazione, della valorizzazione delle tipicità territoriali, dell’alimentazione naturale, dei prodotti biologici, dell’alimentazione “a chilometro zero”.
Il fulcro di questo evento nell’evento sarà Cibbio Event: percorsi, degustazioni, incontri d’arte e cultura come “bio comanda”, all’interno del quale potrete trovare la gamma di prodotti Azienda Agricola Il Fico.

Saremo presenti al SIAL PARIS dal 19 al 23 ottobre 2014.

’Azienda Agricola Il Fico sarà presente, in una collettiva organizzata dalla Regione Campania, al SIAL 2014, in programma dal 19 al 23 ottobre nella suggestiva cornice del Parc d’Exposition de Paris-Nord Villepinte.
La Manifestazione, che si tiene con cadenza biennale, è dedicata all’esposizione dell’intera gamma dei prodotti dell’industria alimentare, compresi i vini e le bevande e rappresenta, alternativamente alla Fiera ANUGA di Colonia (biennale negli anni dispari), il più importante appuntamento fieristico per il comparto a livello mondiale.
Con la partecipazione all’edizione 2014 del SIAL di Parigi, intendiamo consolidare le posizioni commerciali già acquisite sul mercato europeo, nonché favorire la conoscenza dei nostri prodotti con una presenza sempre più qualificata e diversificata delle specialità enogastronomiche dell’Azienda Agriocola Il Fico.

QRCode Campania. La sicurezza è un gesto semplice.

Il progetto QR-Code ha come obiettivo garantire ai consumatori maggiore TRASPARENZA. Per noi risulta un valido strumento per trasmettere la SALUBRITA’ dei nostri prodotti.

La Regione Campania attraverso l’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno in collaborazione con il Dipartimento di Agraria e il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II di Napoli, ha messo a disposizione delle aziende uno staff altamente qualificato per valutare e pianificare al meglio l’utilizzo di questo importante strumento.
Immaginiamo, ad esempio, che una persona decida di acquistare prodotti campani: – entra in negozio e trova esposto nel banco una confezione di Fichi Bianchi del Cilento D.O.P.; – basterà puntare il suo cellulare sulla confezione del prodotto, sul quale spicca un Bare-code a forma della Regione Campania e gli comparirà una schermata che descrive la tracciabilità del prodotto in questione, gli esami effettuati rispetto a quell’elemento ed una serie di informazioni che servono a dare sicurezza rispetto all’acquisto.
Crediamo che questo sia un buon esempio per vincere la diffidenza diffusa sull’agroalimentare campano, recuperando una fiducia che si basa su dati ufficiali, tranquillizza il consumatori e restituisce dignità al territorio.

IN CUCINA CON LO CHEF CARLO MATARESE

VIALONE NANO CON FONDUTA DI PROVOLONE DEL MONACO, FIORI DI ZUCCHINE E MARMELLATA DI FICHI BIANCHI DEL CILENTO

L’ultima creazione dello chef del Grand Hotel Cocumella di Sorrento, Carlo Matarese, che ha scelto come ingredient guest menu la confettura di fichi bianchi del Cilento dell’Azienda Agricola Il Fico.
INGREDIENTI 
RISO CARNAROLI / gr 250
ZUCCHINE DI MEDIA GRANDEZZA / N.4
FIORI DI ZUCCHINE / N.10
PROVOLONE DEL MONACO [semistagionato]/ gr 300
PARMIGIANO REGGIANO [grattugiato]/ gr 100
BURRO/ gr 50
BRODO VEGETALE/ Lt 2
CONFETTURA DI FICHI BIANCHI DEL CILENTO/ gr 50
PROCEDIMENTO
Tostare il riso aggiungendo dello scalogno tritato; bagnare il tutto con un po’ di vino bianco e fare evaporare. Alla fine, aggiungere il brodo vegetale e procedere con la cottura del riso.
Dopo dieci minuti c.ca, aggiungere i fiammiferi di zucchine precedentemente saltate al burro, continuando la cottura con il brodo vegetale.
Quando mancano cinque minuti alla cottura del riso, aggiungere fonduta di provolone del monaco e i fiori di zucchine. Mantecare con burro e parmigiano; regolare di sale e pepe q.b..
Impiattare utilizzando, come decorazioni, i fiammiferi di zucchine e la confettura di fichi bianchi del Cilento.
Buon Appetito

L’Azienda Agricola Il Fico al fianco d Yakult per la Colazione del Benessere

L’Azienda Agricola Il Fico è sponsor tecnico Yakult per il tour estivo della “Colazione del Benessere”, l’iniziativa firmata dall’omonima azienda produttrice della nota bevanda probiotica per sensibilizzare le persone ad una corretta pratica della prima colazione.

Di seguito alcuni interessanti numeri legati al progetto: 9 tappe nazionali per altrettante regioni d’Italia , 27 giorni – da inizio luglio a fine agosto – dedicati interamente al benessere, più di 1800 colazioni offerte per un’estate all’insegna del <<viver sano>>.
Si parte il 4,5 e 6 luglio dal Lido Santa Caterina di Scalea (Cs) per terminare il 31 di agosto a San Benedetto del Tronto.
Fichicoltori per tradizione, l’Azienda Agricola Il Fico è stata scelta per accompagnare Yakult in questo progetto con lo scopo di rappresentare uno dei prodotti cardine della dieta mediterranea, il Fico Bianco del Cilento D.O.P.
Un’occasione che poteva non essere data se non al principale produttore di questa eccellenza gastronomica che rende unico e famoso il Cilento nel mondo.
La Famiglia Ruocco, attraverso le oltre 14 proposte che compongono la gamma di prodotti, intende ribadire il proprio impegno volto al rispetto della natura e ad una corretta alimentazione. Perché, una vita sana inizia dalla cucina!
SEGUICI SUL NOSTRO SITO E SUI CANALI SOCIAL UFFICIALI

Dalla costa cilentana a quella ligure, il Fico Bianco del Cilento DOP approda a Sanremo

i è tenuta sabato 1 febbraio u.s., alle ore 10:30, presso la Camera di Commercio di Salerno, la conferenza stampa di presentazione di Casa Sanremo 2014. Alla presenza della più alta carica della CCIAA e delle principali testate giornalistiche e televisive locali, il Patron Vincenzo Russolillo di Gruppo Eventi, ha presentato la squadra che, per l’VIII edizione, prenderà parte all’evento collaterale più importante del Festival della Canzone Italiana. L’azienda Agricola Il Fico è sponsor tecnico della manifestazione che si terrà, nella Città dei Fiori, dal 16 al 22 febbraio 2014. Oltre a presentare, ad un parterre internazionale, una delle maggiori eccellenze della Provincia di Salerno ed in modo particolare del Cilento, la famiglia Ruocco intende, attraverso la sua presenza alla 64° edizione del Festival di Sanremo, dare lustro alla propria terra e alle proprie origini, offrendo la possibilità a giornalisti, cantanti ed ospiti d’eccezione di degustare il Fico Bianco del Cilento DOP, nelle sue varie declinazioni gastronomiche, all’interno della lounge appositamente allestita per l’occasione.

Il padrone di casa dell’area food Fofò Ferriere, è pronto ad accogliere all’interno della sua “Dispensa Italiana” i prodotti della nostra azienda per presentarli, nella maniera in cui solo lui sa fare, agli chef stellati che si incontreranno nella cucina del Palafiori.
Ogni mattina, per l’intera durata della manifestazione, l’Azienda Agricola il Fico sarà al fianco di Yakult, per accogliere i pochi fortunati che avranno la possibilità di consumare una fantastica colazione a base di fermenti lattici e confettura di fichi.
Se sei curioso di sapere cosa succede tra i tavoli del festival, seguici su aziendaagricolailfico.it e sui nostri canali social.

Il Fico Bianco del Cilento dell’Azienda Agricola Il Fico: un gioiello naturale di Barbara Guerra

Potrebbe essere tranquillamente il simbolo gastronomico del Cilento, ad insediargli l’onore solo l’ulivo. Di entrambe le piante sono ammantate le colline da Agropoli fino al confine con la Basilicata. Il panorama ne è completamente pieno e se le piante di fico non vi si svelano subito allo sguardo sarà facile trovarle, quando i frutti sono maturi, nella tarda estate, li troveremo seguendone l’odore dolce ed intenso. Profumo che stordisce ricorda il miele, l’acacia, l’erba fresca.

Non c’è piacere più grande nel sostare nelle calde ore agostane sotto l’ombra di un fico e mangiarne i frutti tiepidi dolci e polposi. In tutto il mediterraneo esistono molteplici varietà di fichi ma nel Cilento si trova la varietà considerata pregiata per l’essiccazione e la conservazione.
Il fico bianco del Cilento infatti con la sua alta concentrazione di zuccheri, la polpa soda e compatta, la buccia chiara e sottile si presta in maniera perfetta ad essere il protagonista delle tavole invernali e natalizie, semplicemente secco con o senza buccia, impaccato in maniera tradizionale farcito con gherini di noce e semi di finocchietto o nelle varianti contemporanee che lo vedono ingrediente principale di praline al cioccolato.
Visitiamo “Il Fico” l’azienda della famiglia Ruocco ad Agropoli, ottomila piante che guardano il mare e godono delle sue rinfrescanti brezze estive. Dal 2008 trasformano direttamente i frutti prodotti con grande cura. Essiccazione al sole e molta attenzione nel restituire ai consumatori la dolcezza leggermente caramellata, la giusta umidità che rende piacevole l’assaggio la struttura compatta e fondente. L’azienda segue il rigido disciplinare di produzione della DOP che assicura la produzione dei fichi nel territorio cilentano e l’utilizzo di soli ingredienti locali. Vari i prodotti tutti elegantemente confezionati in carta Fedrigoni ovviamente si parte dalle tipologie di fichi secchi al naturale, i ricoperti al cioccolato e la versione “impaccati” e confezionati utilizzando rami di ginestra.
Nella gamma di prodotti anche alcune ricette di famiglia come la Suprema (un involtino di pasta di Fichi Bianchi del Cilento sbucciati, uniti alle nocciole, alle mandorle, alla cannella e alle zeste di limone) oppurenei Baci del Cilento (praline con fighi, mandorle, aromi naturali ricoperti al cioccolato). Bella poi l’idea di ampliare il periodo di consumo con prodotti come il Cuor di Fichi, un biscotto di pastafrolla ripieno di confettura oppure il Fico 23 un distillato per il quale occorrono ventitré frutti per produrne mezzo litro.
Particolarmente curata l’azienda nel suo complesso con il progetto a breve di ristrutturare una piccola masseria ultracentenaria e di farne sala degustazione per i visitatori che già giungono copiosi alla ricerca dei prelibati fichi.
Anticamente frutto della povertà, fonte preziosa di calorie erano nelle tasche di pastori e contadini impegnati in lunghe giornate nei campi. Incontrano la cioccolata, e mai più se ne separano, che arriva nel Cilento portata dalle truppe alleate sulle coste della Piana del Sele nei giorni successivi al leggendario sbarco del 8 settembre 1943. Imperdibile la preparazione che Giovanna Voria dell’agriturismo Corbella ne realizza eseguendo con passione una ricetta di famiglia che vede i fichi immersi in una salsa al cioccolato.
In questi anni i fichi bianchi del Cilento hanno conquistato anche pizzaioli e chef. Franco Pepe usa la confettura, in stagione i fichi freschi , per la sua pizza “mastunicola” con strutto e conciato romano. Enzo Coccia li abbina freschi con assolo di bufalo e mozzarella, Salvatore La Ragione, braccio destro di Gennaro Esposito, li ha utilizzati appena secchi per un suo risotto settembrino al mamma’ di Capri. Al Papavero di Eboli sono da tempo in uno dei piatti più’ apprezzati, il risotto con fichi aglianico e pistacchi.
Per il natale e per tutto l’inverno non facciamoli mancare sulle nostre tavole ricchi di gusto e fonte di zuccheri facilmente assimilabili e naturali, magari provando a proporli ai bambini come snack al posto di schifezze industriali. La mia infanzia era piena di quelli impaccati aromatizzati al finocchietto ed anche ora sono per me gli insostituibili spezza fame fino all’inizio della primavera.
La confettura dell’azienda Il Fico si presta bene anche nel l’abbinamento con formaggi sapidi e corposi come il cacio ricotta di capra del Cilento o un più consueto parmigiano a lunga stagionatura. La mostarda sarà un valido alleato abbinato ai bolliti ma i vegetariani la troveranno golosa abbondantemente spalmata in caldi toast con scamorza di bufala affumicata.
A Napoli i prodotti dell’azienda Agricola Il Fico posso essere trovati presso Gran Gusto a via Marina.

La nostra azienda ospite di Orto Reality

La famiglia Ruocco dell’Azienda Agricola Il Fico di Agropoli, ospite su Rai 2 della quarta puntata di Orto Reality. Inserita all’interno della nota trasmissione “I Fatti Vostri”, la rubrica condotta magistralmente da Adriana Volpe e Luca Sardella porta nelle case degli italiani le eccellenze agricole della nostra terra. Il Fico Bianco del Cilento D.O.P., per l’appunto, vero motivo di vanto per il territorio d’origine e prodotto ricercato sulle tavole più importanti del panorama gourmet internazionale.


“Far conoscere, agli italiani, una delle prelibatezze del nostro territorio è un’occasione importante. Di qualità di fichi in Italia e in Europa ce ne sono diverse ma, il Fico Bianco è possibile trovarlo solo nel Cilento, dove la brezza marina accarezza le verdi colline e il sole bacia la terra” – afferma Guido Ruocco, amministratore dell’Azienda Agricola il Fico. Conclude: “Questo frutto delicato, attraverso una lunga tradizione familiare che parte dalla seconda metà dell‘800 viene trasformato, dalla sapienti mani delle persone che operano nella nostra azienda, in fichi ricoperti al cioccolato, ripieni con mandorle, noci e bucce di agrumi, in mostarda, confetture e, non ultimo, in distillato”.

È possibile vedere la puntata dedicata al Fico Bianco del Cilento D.O.P. al seguente link

Il Fico Bianco del Cilento approda su Rai 2

Tra le eccellenze territoriali più illustri del Sud Italia, il Fico Bianco del Cilento D.O.P. riesce a suscitare un forte interesse su di sé, tanto da aggiudicarsi uno spazio in tv. Il nostro pregiato prodotto, infatti, approda su Rai 2 ospite della trasmissione “I Fatti Vostri” di Giancarlo Magalli, all’interno della rubrica “Ortoreality” condotta da Adriana Volpe e Luca Sardella. Durante lo speciale si parlerà dell’origine di questa varietà di fico tipica del territorio cilentano, del suo utilizzo in cucina, oltreché delle diverse forme di trasformazione possibili, grazie alle sapienti mani di chi lavora questo prodotto con amore e dedizione da generazioni, proprio come l’Azienda Agricola il Fico. Spetta, dunque, a noi l’onore di rappresentare il Cilento e le sue tipicità mantenendo alto il vessillo della propria identità territoriale. Per saperne di più seguici giovedì 17 ottobre, a partire dalle ore 12.00, su Rai 2.

L’Azienda Agricola Il Fico si veste di nuovo

Da lunedì 9 settembre l’Azienda Agricola Il Fico si veste di nuovo.

Una grafica più lineare e moderna, a supporto dell’anima vivace di questa azienda in continua evoluzione.
Nuovi canali social ricchi di contenuti aggiornati quotidianamente con immagini e spunti davvero interessanti.
Un’intero shooting fotografico, dedicato a questo prodotto d’eccellenza territoriale che è riuscito ad ottenere negli anni il riconoscimento della D.O.P., per celebrarlo in tutte le sue vesti, da quando, ancora giovane giace sulla pianta a quando, maturo e determinato, si reinventa distillato, mostarda, confettura o prelibatezza gourmet degna delle più esclusive cucine stellate.
Lo short movie in grado di raccontare, in poco più di un minuto, una storia che nasce dalle oltre 8000 piante distribuite sul territorio cilentano dove, clima e benessere ambientale contribuiscono alla salvaguardia di una tradizione secolare.
Per essere al passo coi tempi, l’intera gamma di prodotti sarà corredata del QR Code, lo strumento di rimbalzo più simpatico del panorama digitale <worldwide>, mentre il new website avrà un’utilissima interfaccia multilanguage per non limitarci al solo mercato nazionale.
Insomma, non manca proprio niente al nostro Fico Bianco del Cilento per approdare in luoghi lontani.
Vieni a conoscere di persona la nostra realtà e la prelibatezza dei prodotti.

Risotto con fichi del Cilento Dop e provola di bufala affumicata

Ingredienti per 4 persone
360 gr di riso per risotti, ½ cipolla tritata, ½ bicchiere di Fiano del Cilento, brodo bollente (q.b.), 10 fichi bianchi del cilento Dop sbucciati e tagliati a pezzetti, 160 g di provola di bufala affumicata, 50 g di burro, sale e pepe.
Procedimento
Fate sciogliere, a fuoco lento, il burro e quando si sarà sciolto, aggiungete la cipolla e fatela appassire mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Aggiungete il riso e girandolo sempre, fatelo tostare bene. A questo punto alzate il fuoco e bagnate il riso prima con il vino, che lascerete evaporare, e poi con 2 mestoli di brodo bollente; mescolate sempre e, quando questo sarà quasi assorbito, aggiungete altri 2 mestoli. Questa operazione verrà ripetuta per 3 o 4 volte. Trascorsi 15 minuti, aggiungete i fichi a pezzetti, date una bella mescolata e continuate la cottura del riso assaggiandolo molto di frequente per essere sicuri che non scuocia. Se i chicchi risultano ancora duri, aggiungete mezzo mestolo di brodo alla volta e fate finire di cuocere. Ricordatevi di girarlo sempre! Una volta cotto, toglietelo dal fuoco, mantecatelo con la provola affumicata fatta a pezzetti e aggiungete il sale a vostro piacimento. Lasciatelo riposare per qualche minuto in modo che possa mantecare bene.
In abbinamento
Heraion 2012, Cilento Fiano Doc, I Vini del Cavaliere – Casa Vinicola Cuomo, Capaccio-Paestum

Azienda “Il Fico”, dove “munnare” non è un gesto d’altri tempi

“Mi sono trovato a Milano e in supermercato ho visto una confezione di fichi del Cilento. Guardo bene e noto che non sono nient’altro che dei fichi di provenienza turca, che non hanno niente a che vedere con la qualità e la bontà dei fichi bianchi D.O.P. del Cilento. Mi sono chiesto: perché gli altri devono sfruttare il nome del nostro territorio? Così, mi è venuta l’idea di aiutare mio figlio a creare quest’azienda che ha come obiettivo principale la valorizzazione del nostro Cilento e dei suoi prodotti”. Con queste parole è iniziata la conversazione che ho tenuto con il Signor Paris Ruocco, papà di Guido, che è il titolare dell’azienda agricola “Il Fico”, ubicata nel comune di Agropoli, specializzata in prodotti a base di Fico bianco del Cilento D.O.P. Conversare con il Signor Paris è stato un vero piacere, è una persona carismatica, moderna, dinamica, preparata e con le idee ben chiare. Ha capito che dobbiamo sfruttare tutte le nostre potenzialità per crescere sempre di più.

Il Cilento è una delle zone più belle del mondo, dove la natura è stata generosa, sia con le bellezze paesaggistiche che con i prodotti della terra e del mare. Chiacchierando abbiamo degustato alcuni prodotti dell’azienda, che in seguito vi descriverò in dettaglio, che lui ci ha descritto con tanto amore. Ci ha tenuto a precisare che i prodotti utilizzati provengono al 100% dai loro ficheti, non acquistano prodotti da terzi. Infatti, l’azienda può contare su 8.000 piante di fichi bianchi del Cilento, tutte certificate dall’Is.Me.Cert. (l’organismo di controllo di questo prodotto DOP). In quest’azienda, i fichi vengono essiccati e trasformati ispirandosi ad una sapiente ed antica tradizione. Nella coltivazione, raccolta ed essiccazione dei fichi, ci sono gesti che il produttore cilentano ripete da secoli, acquisiti e interiorizzati, ma non per questo meccanici o casuali.

Leggendo un po’ la storia che lega questo prodotto al nostro territorio, si apprende che l’introduzione di questa pianta nel Cilento, originaria dell’Arabia meridionale, sembra essere precedente al VI secolo a.C. Essa è da attribuire ai coloni greci che da queste parti avevano fondato diverse città. Gradualmente questo frutto dalla metà del ‘400 ad oggi si è trasformato da “pane dei poveri”, come un tempo veniva definito, ad alimento pregiato da consumare soprattutto nel periodo natalizio. Dal 10 marzo 2006, a livello europeo, il fico bianco del Cilento ottiene la denominazione di origine protetta (DOP). Questo perché è un prodotto avente caratteristiche uniche e di assoluto pregio, apprezzate anche all’estero. Il “Fico bianco del Cilento” DOP deve la sua denominazione al colore giallo chiaro uniforme della buccia dei frutti essiccati, che diventa marroncino per i frutti che abbiano subito un processo di cottura in forno. La polpa è di consistenza tipicamente pastosa, dal gusto molto dolce, di colore giallo ambrato, con acheni prevalentemente vuoti e ricettacolo interno quasi interamente pieno. Tali caratteristiche, considerate di eccellenza per la categoria commerciale dei fichi essiccati, sono appunto i tratti distintivi che qualificano il “Bianco del Cilento” DOP sui mercati.

Tornando all’azienda “Il Fico”, nella gamma dei suoi prodotti troviamo: Fico Ventitre (interessante liquore ottenuto dalla macerazione della polpa dei fichi bianchi del Cilento. Ottimo dopo pasto), Confettura di fichi (ideale da abbinare a formaggi e noci), Mostarda di fichi (preparato dolce a base di fichi con essenza di senape. Ideale con gli affettati, bolliti misti, arrosti e formaggi. Proprio oggi l’ho assaggiato con un pecorino umbro affinato in grotta: una bontà), Suprema di fichi, Cuor di Fichi (biscotti), Fichi secchi del Cilento, Fichi bianchi del Cilento al forno, Fichi bianchi del Cilento “munnati” ed essiccati e Fichi in bambù. Come ho già avuto modo di scrivere altre volte, onore a chi con il lavoro e la passione porta in giro i prodotti ed il nome del nostro Cilento.

Mozzafico. Lo chef Pisaniello e il fico Bianco del Cilento!

Dall’unione tra la mozzarella e il fico, nasce Mozzafico. Un appetizer piacevole e dal gusto intenso, a base di prodotti Made in Cilento, concepito come appetizer gli eventi dal tono gourmet.
Il territorio ispira una stella della cucina italiana nel mondo, attraverso una tradizione contadina dall’indiscusso fascino. E’ questa l’ultima creazione dello chef stellato Antonio Pisaniello che, sedotto dai due prodotti principe del nostro territorio: la mozzarella di bufala e il fico Bianco del Cilento (della nostra azienda agricola Il Fico ), li reinterpreta in un piatto che non lascia dubbi già nell’aspetto estetico.
Il dado è tratto e l’idea di Pisaniello ha già una forma e un colore. Ora non vi resta che provarlo e, se vi riesce, copiarlo!

Da noi “munnare” non è un gesto d’altri tempi

Il piacere di assaporare un fico impregnato degli aromi di una qualità superiore ripaga di tutte le fatiche e di tutte le attenzioni riposte nell’attesa del fatidico “momento della verità”.
Presentare la nostra azienda agricola partendo da un gesto che ci caratterizza: la tradizione.
Il Fico è un’azienda a conduzione diretta, nel senso più letterale di questo termine, indissolubilmente legata al carisma e alla personalità di chi vi opera.
Il contatto umano, cordiale e confidenziale, è un elemento centrale dell’azienda in cui natura e persone creano un insieme armonico. 
L’azienda Il Fico è specializzata nella produzione e commercializzazione di fichi essiccati, conta 8000 piante di Fichi Bianchi del Cilento certificate dall’Is.Me.Cert.(l’organismo di controllo di questo prodotto DOP).
Produce pertanto fichi che vengono essiccati e trasformati, ispirandosi ad una sapiente ed antica tradizione.
Nella coltivazione, raccolta ed essiccazione dei fichi, ci sono gesti che il produttore cilentano ripete da secoli, acquisiti e interiorizzati, ma non per questo meccanici o casuali. Ogni passo, ogni decisione segue un calendario di “riti” scanditi dalla natura e dai suoi processi. Ogni gesto è dettato da una naturale ricerca della qualità e dalla consapevolezza di fornire alle imprese artigianali del settore un ottimo prodotto.

Tartellette con vellutata di cioccolato e fichi bianchi del Cilento

Ingredienti

200 g di farina -
50 g di cacao amaro -
200 g di burro -
100 g di zucchero a velo -
2 tuorli -
400 g di fichi Bianchi del Cilento
200 g di cioccolato bianco -
2 dl di panna fresca -
un pizzico di sale

Preparazione
1) Preparate la pasta delle tartellette. Frullate la farina nel mixer con il cacao, il sale, il burro e lo zucchero fino a ottenere un composto a briciole. Unite i tuorli e azionate l’apparecchio ancora per qualche secondo. Avvolgete la palla di pasta ottenuta in un foglio di pellicola e fatela riposare in frigo per 30 minuti circa.
2) Stendete la pasta in una sfoglia di 2-3 mm di spessore e con questa rivestite 8 stampini da tartelletta di 7 cm di diametro; punzecchiate il fondo con una forchetta ed eliminate la pasta eccedente. Lavate i fichi, asciugateli, tagliateli a spicchi, disponeteli nelle tartellette, cuocetele in forno già caldo a 180° per circa 25 minuti e lasciatele raffreddare.
3) Tritate il cioccolato bianco, raccoglietelo in una ciotola con la panna, scioglietelo a bagnomaria e poi tenetelo in frigo per mezz’ora o finché inizia ad addensarsi. Togliete il mix dal frigo e montatelo con le fruste elettriche fino a ottenere una crema spumosa. Trasferitela nelle tartellette, sopra i nostri fichi bianchi del Cilento, e guarnite, se vi piace, con fichi e cioccolato.

I nostri fichi nella ricetta di Alessandro Borghese

Cake innevato di cioccolato bianco e fichi.
Questa è una ricetta di Alessandro Borghese andata in onda su Real Time durante una puntata di
Cucina con Ale… buona ricetta per i muffin ai fichi del nostro Cilento…

INGREDIENTI:
- 1 uovo
- 70 gr di burro
- 120 gr di zucchero
- 100 gr di farina
- 20 gr di cacao amaro
- 100 gr di latte
- 100 gr di fichi bianchi del Cilento
- 30 gr di nocciole sgusciate
- 30 gr arancio candito
- 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
- sale
- 100 gr di cioccolato bianco
- 50 ml di panna fresca

COME SI PREPARA:
Montate il burro con lo zucchero e unite l’uovo, la farina, il lievito, il cacao, il latte, le nocciole, tagliuzzate i nostri fichi a pezzetti e un pizzico di sale. Quindi versate il composto in uno stampo imburrato e infarinato, e sulla superficie cospargete i dadini di arancio candito. Infornate a 180° per circa mezzora Intanto scaldate la panna fresca con il cioccolato bianco. Servite il dolce con la salsa al cioccolato bianco e decorazione di fichi bianchi del Cilento freschi (se disponibili).
BUON APPETITO ^_^

L’Azienda Agricola Il Fico è tra i Primi 100 amici del Parco

L’Azienda Agricola Il Fico è tra i Primi 100 amici del Parco.

Un’ iniziativa promossa dalla Legambiente e dall’Ente Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Onorato il nostro lavoro quotidiano sul territorio con professionalità e rispetto dell’ambiente.

Interessante alla premiazione incontrarsi con molti imprenditori che sacrificano la loro vita alla valorizzazione di questa terra,che deve essere protetta e rispettata.

Siamo un’azienda a conduzione diretta, nel senso più letterale di questo termine, indissolubilmente legata al carisma e alla personalità di chi vi opera. 
Il contatto umano, cordiale e confidenziale, è un elemento centrale dell’azienda in cui natura e persone creano un insieme armonico. 
L’azienda Il Fico è specializzata nella produzione e commercializzazione di fichi essiccati, conta 8000 piante di Fichi Bianchi del Cilento certificate dall’Is.Me.Cert. (l’organismo di controllo di questo prodotto DOP).
Produce pertanto fichi che vengono essiccati e trasformati, ispirandosi ad una sapiente ed antica tradizione. Nella coltivazione, raccolta ed essiccazione dei fichi, ci sono gesti che il produttore cilentano ripete da secoli, acquisiti e interiorizzati, ma non per questo meccanici o casuali. Ogni passo, ogni decisione segue un calendario di “riti” scanditi dalla natura e dai suoi processi.
Ogni gesto è dettato da una naturale ricerca della qualità e dalla consapevolezza di fornire alle imprese artigianali del settore un ottimo prodotto. 
Siamo onorati di far parte delle 100 aziende, un motivo in più per far sempre bene

Il nostro Fico alle Strade della Mozzarella

La nostra azienda sarà presente all’evento pià atteso dai gastronauti: Le strade della Mozzarella (Paestum 6>8 Maggio).

Il territorio che si fa sistema per noi non è una vuota formula di analisi economica ma una profonda convinzione che alimenta Le Strade della Mozzarella.

Del resto la vocazione alla moltiplicazione delle relazioni positive e degli scambi fra operatori e appassionati del buon bere e del buon mangiare, è presente nel nostro nome fin dal nostro esordio nel 2005. Le Strade che abbiamo percorso e intrecciato fin qui sono state ricche di scoperte e di incontri e lo saranno per il futuro. Incontrarsi e fare pezzi di strada insieme: ancor di più ci crediamo e la rivendichiamo come un valore importante in questo tempo di crisi economica.

Fare rete è fondamentale in un settore, quello dell’agroalimentare che rappresenta una buona fetta del Prodotto Interno Lordo italiano, e che ha potenzialità enormi soprattutto se si moltiplicano le interazioni con la fruibilità turistica dei territori.

Nelle generose, per prodotti e persone, terre del Meridione, dove siamo nati e abbiamo scelto di restare ed operare, stare insieme e fare rete uscendo dai piccoli orti individuali, non solo è una necessità ma una preziosa opportunità per contrastare il pessimismo di questi tempi contemporanei.

Le Strade di prodotti e produttori, operatori commerciali, piattaforme logistiche e organizzative, di chef e sommelier diventano valore economico nazionale se scelgono consapevolmente di stare in rete e fare sistema. Il cammino futuro de Le Strade della Mozzarella… a noi piace chiamarlo Stare Insieme.

Torta al cioccolato con i nostri fichi secchi del Cilento

Ingredienti:

100gr di burro morbido
100 gr di zucchero
60gr di farina di cocco
120gr di mandorle tritate
1 cucchiaio di fecola di patate (maizena)
2 uova
50gr di cacao in polvere o tavoletta sciolta
200gr di fichi
30gr di nocciole intere
140gr di crema pasticcera 

Preparazione:

sbattere bene il burro con lo zucchero
unire le uova
incorporare farina di cocco, mandorle tritate,maizena e cacao
aggiungete la crema pasticcera e unite i fichi a pezzi
versate la preparazione nello stampo e aggiungete le nocciole intere
infornate per 30 minuti a 160°

Il fico tra storia, miti e leggende

Il Fico è in assoluto una delle piante più antiche della storia. Le prime civiltà agricole in Mesopotamia, Palestina ed Egitto coltivavano il fico che si diffuse poi lentamente in tutto il bacino del Mar Mediterraneo. Qualche anno fa, dei ricercatori dell’Università di Harvard hanno scoperto, nei pressi del fiume Giordano, un sito archeologico chiamato Gigal. In questo villaggio abitato più o meno 11400 anni fa sono stati scoperti dei piccoli fichi e delle piccole parti di questo frutto, oramai completamente carbonizzate. Questo dimostra che il fico era coltivato molto prima di quanto si pensasse e circa mille anni prima di orzo e grano. Alla luce di questa scoperta si potrebbe dunque porre l’origine del fico in Medio Oriente, anche se, per altre fonti, il fico è originario dell’Asia Occidentale. In ogni caso, sicuramente, la sua origine è molto antica. Nella Bibbia, ad esempio, viene citato come il primo “vestito” della storia.

L’imperatore Augusto se ne nutriva insieme al formaggio e ai pesci, per Seneca, insieme al pane, costituivano un pasto intero. Citazioni
Plinio sosteneva che mangiare fichi “rende più forti i giovani, aiuta la salute degli anziani e attenua le rughe”.
sulla lavorazione dei fichi secchi si trovano nelle Satire di Orazio e in Columella, che ci ha lasciato un’autorevole opera di agraria. In generale, sia i greci che i romani, coltivarono intensamente il fico, soprattutto nelle regioni della vite, dell’olivo e degli agrumi, ovvero in Puglia, Calabria, Sicilia e, ovviamente, in Campania, ed in particolare nel Cilento dove tuttora la produzione è ben avviata ed in fase crescente, dove i contadini lasciano seccare al sole i fichi come facevano i popoli antichi che li hanno preceduti.Gli stessi fichi che noi lavoriamo con cura e passione da due generazioni, gli stessi fichi di qualche millennio fa.

Adamo ed Eva si “vestivano”, infatti, di foglie di fico. In India il fico era l’albero sacro di Visnü e Shiva, poi divenne l’albero cosmico del Risveglio di Buddha. Anche per gli antichi egizi il fico era considerato un albero cosmico ed assimilato alla fenice e alla Rinascita di Osiride, il Sole. Era, in altre parole, l’Albero della Vita. In Grecia il fico è stato protagonista di moltissimi miti, anche loro lo consideravano un albero sacro ed attribuivano al dio Dionisio la nascita di questo albero. Platone era un grande amante di fichi e per questo motivo gli venne dato il nome di “mangiatore di fichi”. Inoltre raccomandava di mangiare questo frutto poiché, secondo lui, aiutava a rinforzare l’intelligenza. A Roma il fico era sacro a Marte, vero fondatore della città eterna e padre, secondo la leggenda, di Romolo e Remo, che furono allattati dalla lupa all’ombra di un fico.
In generale, per i romani, la pianta del fico era una pianta sacra come la vite e l’ulivo.
Per scoprite di più sulle nostre produzioni e sull'agriturismo,  chiamate lo 0974 272032
Share by: